Ti trovi qui:Home»Azioni integrate
Giovedì, 05 Gennaio 2012 11:04

PIF accreditati - richiesta di adesione ai PIF

COMPILAZIONE ONLINE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

I soggetti interessati, che non hanno aderito alla fase di presentazione della manifestazione di interesse, possono partecipare in qualità di Beneficiari o Partner alla realizzazione dei Progetti Integrati di Filiera e inoltrare la richiesta di partecipazione direttamente al soggetto proponente del PIF di riferimento. Per inviare la richiesta via posta elettronica,  e poi via posta ordinaria, è necessario scaricare il Modulo di adesione ai PIF , compilarlo nelle sue parti e inviarlo agli indirizzi email riportati nei collegamenti dei PIF Accreditati Filiere Regionali e PIF Accreditati Filiere Territoriali, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della presente comunicazione (Data di pubblicazione: 10/08/2010).


Giovedì, 05 Gennaio 2012 10:28

Pacchetto Giovani

Il Pacchetto Giovani, costituito da più misure integrate da un punto di vista funzionale, spaziale e temporale (111-112-114-121), può favorire il ricambio generazionale in agricoltura unitamente a nuove e concrete opportunità a giovani imprenditori, mediante il sostegno per la realizzazione di un'idea progettuale sviluppata attraverso un Piano aziendale. Il pacchetto giovani è riservato esclusivamente a giovani imprenditori, di età inferiore a 40 anni, che si insediano per la prima volta in azienda, che possiedano un'idea progettuale, cui può contribuire il sostegno finanziario degli Assi, e purché dimostrino di assicurare nel tempo un reddito adeguato ad almeno un'unità lavorativa. Il Dipartimento Agricoltura Sviluppo Rurale ed Economia Montana garantisce: le opportune sinergie con le altre politiche a favore dei giovani messe in atto a livello regionale e nazionale; il collegamento e l'eventuale inserimento delle nuove iniziative imprenditoriali nei progetti di filiera e integrati promossi dallo stesso PSR; un'omogenea erogazione dei servizi preliminari al bando e in fase di attuazione; l'organizzazione di un "tavolo" di valutazione dei piani aziendali che rappresenti le competenze intrinseche nelle diverse misure attivabili. Appare opportuno agevolare l'accesso al credito dei giovani imprenditori anche mediante l'erogazione di parte del premio in quota interessi.

Mercoledì, 04 Gennaio 2012 18:27

Documentazione Correlata

Scritto da

 VADEMECUM RENDICONTAZIONE MISURA 124 PIF

Giovedì, 19 Gennaio 2012 01:00

Progetti Integrati di Filiera

Foto per PIFIl salto di qualità dell'agricoltura lucana

I Progetti Integrati di Filiera, a valere su più fondi, nascono per favorire sul territorio nuove condizioni culturali e organizzative per la crescita economica del mercato. I principali obiettivi perseguibili attraverso l'aggregazione di filiera sono:

Integrare verticalmente gli operatori della Filiera Produttiva, favorendo le azioni di valorizzazione delle specificità, la diffusione della tracciabilità e rintracciabilità, e offrendo sbocchi di mercato anche ai piccoli produttori, migliorando le opportunità di trasferimento delle innovazioni di prodotto, di processo e organizzative. 

Migliorare le condizioni di commercializzazione, abbattere i costi della logistica, avvantaggiarsi delle campagne di promozione regionali, consolidare e ampilare iniziative già promosse dal mondo associativo e cooperativo.Sono elaborati ed attuati da partenariati di filiera. Lo strumento attuativo è il contratto di filiera.
Sono suddivisi per comparti territoriali e regionali.

Contatti dei Responsabili PIF:

Giuseppe Eligiato . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Tel: 0971-668715
Giulio Fabrizio - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel: 0835 - 284260
Vincenzo De Donato - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel: 0973-535761
 

PIF LIVELLO REGIONALE

PIF LIVELLO TERRITORIALE


Mercoledì, 04 Gennaio 2012 16:20

Approccio Leader

L'approccio Leader, quale metodo di concertazione delle strategie di Sviluppo Locale, consente una migliore individuazione dei bisogni locali nonchè una più efficace gestione e utilizzazione delle risorse, anche provenienti da fonti diverse, promuovendo sinergia e complementarietà tra progetti e soggetti, e consolidando metodi di concertazione, progettazione e realizzazione di strategie di sviluppo integrato.
 

I GRUPPI DI AZIONE LOCALE IN RETE

 

I Piani di Sviluppo Locale 

 

AddThis Social Bookmark Button
euspacer1 regbasspacer2repubblicaita

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information