Ti trovi qui:Home»Comunicazione»Pubblicità e informazione»Targhe e cartelli per i beneficiari
Mercoledì, 04 Gennaio 2012 00:00

Targhe e cartelli per i beneficiari

cartelliPerché i beneficiari degli interventi del PSR Basilicata hanno l'obbligo di pubblicizzare i progetti attuati con il sostegno del Fondo Europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale?

Sostenere l'agricoltura, rafforzare la competitività e l'innovazione, migliorare la qualità della vita nelle aree rurali, creare occasioni di sviluppo economico turistico e culturale, è un impegno che coinvolge anche i beneficiari delle misure del PSR, i veri protagonisti del cambiamento. I cittadini, le imprese agricole e forestali, i Gal, i Comuni, gli enti e tutti i soggetti che beneficiano delle risorse del Fondo Europeo Agricolo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale devono contribuire a pubblicizzare il contributo ottenuto per garantire maggiore trasparenza, per promuovere il perseguimento degli obiettivi evidenziando il ruolo svolto dall'Unione Europea dallo Stato italiano nel cofinanziamento del programma.

Quale è il riferimento normativo che i beneficiari devono considerare per i loro obblighi?

Gli obblighi per i beneficiari delle Misure del PSR sono previsti nell'allegato VI del Regolamento (CE) di attuazione 1974/2006.

Cosa bisogna fare per pubblicizzare il finanziamento ottenuto?

Per le operazioni che comportano investimenti nelle aziende agricole o nelle imprese alimentari di costo superiore a € 50.000,00 il beneficiario ha l'obbligo di affiggere una targa esplicativa permanente.

Laddove sorgono infrastrutture di costo superiore a € 500.000,00, il beneficiario ha l'obbligo di affiggere un cartello. Anche i Gal, Gruppi di Azione Locale, sono tenuti ad esporre una targa informativa presso le loro sedi, per evidenziare il finanziamento europeo delle loro attività.

Come si realizzano le targhe e i cartelli?

Le targhe e i cartelli si realizzano tenendo conto degli elementi dell'immagine coordinata pubblicati sul Manuale di Linea Grafica del PSR Basilicata 2007/2013. La targa, da esporre entro sei mesi dal completamento di un'operazione, deve essere visibile e di dimensioni significative, pari a 40x40 cm. Le eventuali variazioni devono essere eseguite proporzionalmente. Il cartellone delle opere infrastrutturali deve essere realizzato in modo adeguato all'importanza dell'operazione. 

Le dimensioni suggerite corrispondono a 150x121.I cartelloni aggiuntivi per le opere infrastrutturali devono seguire lo schema riportato nel Manuale di Linea Grafica del PSR Basilicata 2007/2013.

Le targhe e i cartelli devono recare, in uno spazio non inferiore al 50% dell'impianto una descrizione tecnica del progetto. Il logotipo Feasr, l'emblema della Regione Basilicata e quello della Repubblica devono avere uno spazio dedicato pari al 25% della superficie totale.

Letto 10946 volte Ultima modifica il Lunedì, 19 Gennaio 2015 13:30
AddThis Social Bookmark Button
euspacer1 regbasspacer2repubblicaita

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information