Stampa questa pagina
Mercoledì, 12 Febbraio 2014 11:13

Sostegno della UE alla promozione dei prodotti agricoli

made in europeL'Unione Europea punta alla promozione dei prodotti agricoli e agroalimentari aumentando gli aiuti destinati alle azioni di informazione e promozione per rafforzare la competitività dell'agricoltura europea. Oltre all'aumento dei fondi per la promozione, la riforma prevede l'aumento dei programmi destinati ai Paesi terzi e dei programmi multipli mediante un tasso di cofinanziamento Ue più elevato, che passa dal 50% al 60%. L'azione è volta a migliorare il livello di conoscenze dei consumatori sui meriti dei prodotti agricoli europei e dei prodotti riconosciuti dai sistemi europei di qualità.

I programmi di intervento, che riguardano frutta, verdura, carni, prodotti lattiero-caseari, miele, fiori, fibra di lino, Dop, Igp e Stg e prodotti biologici, si articoleranno su un periodo di tempo tra 1 e 3 anni.
Obiettivo del finanziamento sono tutte le attività di promozione, informazione, pubbliche relazioni, partecipazione ad eventi volti a far conoscere i vantaggi qualitativi, di sicurezza e sostenibilità ambientale dei prodotti agricoli Ue.
Sono previste anche campagne di informazione sul sistema Ue di denominazione d'origine protetta (Dop), di indicazione geografica protetta (Igp) e di specialità tradizionale garantita (Stg) oltre che sul sistema di qualità e di etichettatura Ue.

I meccanismi di assegnazione
Il regolamento UE n.1151/2012 sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari stabilito dalla Commissione definisce le modalità di applicazione del finanziamento e una lista dei prodotti e dei temi che possono essere oggetto delle iniziative. Le proposte devono essere presentate ogni anno entro il 30 novembre agli Stati membri; questi procedono ad una prima selezione per poi trasmettere l'elenco dei programmi alla Commissione che, a sua volta, deciderà se ammetterli o meno.

Gli interessati possono acquisire maggiori informazioni sui principi della politica di promozione dei prodotti agricoli nel mercato interno e nei paesi terzi consultando la documentazione allegata, inclusiva della guida per la redazione delle domande di registrazione per le indicazioni geografiche protette (IGP) e le denominazioni di origine protette (DOP). 

Letto 3134 volte

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information